02 marzo, 2006

La questione è politica


E’ ora che dalla prima città del mezzogiorno venga un attacco serio a questo Governo nazionale. Il centro sinistra non riesce ad attaccare Berlusconi come dovrebbe. Lo fa sulla base di mero schieramento, non sfodera gli argomenti con forza e convinzione e con i dati alla mano. Come si dovrebbe fare in politica. In modo chiaro.
Questa Banca Sud che viene presentata oggi non mi convince, una invenzione rococò di Tremonti, con tanto di Borboni nominati… Una regalia elettorale di 5 milioni di euro che, tra l’altro, esautora le forze locali che avevano ben prima fatto partire una buona iniziativa mettendoci in proprio somme più impegnative e mostrando che oggi siamo capaci di iniziativa da qui. Un “pacco” dozzinale che serve a tirare i riflettori su di sé per mostrarsi amico del Sud. Invece Berlusconi e Tremonti sono i veri e primi responsabili del declino dell’Italia e del Sud in particolare, della crescente povertà, del mancato sviluppo e della negazione di opportunità. Soprattutto qui: per chi è fuori dal mercato del lavoro, donne innanzitutto e giovani, per chi si è seriamente formato, per le imprese, per tutti. Il governo di Berlusconi e della Lega, durante questi cinque tristi anni, ha incentivato più del doppio le imprese del Nord rispetto al Sud, non è mai intervenuto nello scandalo del costo di denaro maggiore di molti punti rispetto al centro e al Nord, ha strozzato i fondi alle autonomie locali, penalizzando chi sta peggio, a partire da Napoli, ha sostenuto il drenaggio di risorse da parte delle Fondazioni bancarie del Nord, ha addirittura favorito le aree del Nord in modo scandaloso nel caso di calamità naturali.
E siamo allo stremo. Tanto è vero che è massicciamente ripresa la migrazione interna, come negli anni cinquanta. Siamo noi, è la nostra città la più penalizzata. La gente se ne sta andando. La città è sotto un milione di persone per la prima volta da decenni.
Sono indignato dal fatto che il clima politico nazionale vede attacchi deboli a questo governo sulla Questione Meridionale. Anche i politici locali di centro-sinistra balbettano. E quelli di destra non ne parliamo… tutti allineati sull’asse Berlusca-Tremonti-Lega. Ci fosse una voce di dissenso. Niente. Tutti d’accordo…

27 commenti:

Antonio Visconti ha detto...

Credo, caro Marco, che la Banca del Sud, sia l'ennesimo specchietto per le allodole.
I cinque anni di governo Berlusconi, per il meridione, ancora più che per l'Italia intera, sono da dimenticare.
L'asse Lega-Tremonti ha imperversato e vedere la "preoccupazione" di Tremonti per la mancanza di un ente creditizio al Sud è una cosa ridicola. Peraltro, bisognerebbe capire quali vantaggi porterebbe questa nuova banca, certo non è un'ente di beneficenza. Negli ultimi anni siamo diventati terra di conquista, serbatoio di soldi che vengono investiti altrove.
Da Napoli, come dicesti al Filangieri, occorrerebbe partire per chiedere con forza al San Paolo-Imi l'investimento di risorse del territorio sul territorio.

oric ha detto...

siamo in campagna elettorale.

Anonimo ha detto...

ti racconto una storia marco. una storia triste. mia sorella si è laureata, un pò tardi ma con il massimo dei voti, ha mandato curriculum a mezzo mondo, fatto decine e decine di colloqui, provato di tutto. non ha trovato NULLA. Per 2 anni dopo la laurea si è arrabattata a fare la segretaria, pagata in nero e una miseria.

Dopo 2 anni, improvvisamente, grazie all'interessamento di un conoscente che aveva agganci con un politico influente la situazione è cambiata: in una sola giornata l'hanno chiamata per farla lavorare ben 2 persone proponendole anche di metterla in regola.
Sia chiaro la sfruttano ancora, le hanno offerto un misero contratto a progetto, uno schifo. beh del resto il politico lei non lo conosce, altrimenti sono certo sarebbe stata tutta un'altra storia... Ma il punto è un altro.

x 2 anni mia sorella ha fatto i salti mortali, pur avendo studiato con impegno e fatica non ha trovato uno straccio di posto. In una sola giornata, la telefonata di un politico le ha fatto trovare 2 posti.

Il succo della vicenda è che è uno schifo il paese in cui viviamo. E' una indecenza e io ne sono profondamente disgustato.

Quaggiù si va avanti solo con un sistema clientelare, e davvero non si sopporta + una simile situazione. Io studio ancora, tra un paio d'anni finirò l'università se dio vuole. E sai cosa farò quando avrò finito l'università? la prima cosa che farò sarà andarmene al nord. Ho vissuto a milano per un breve periodo e beh.. è tutta un altra cosa. un altra mentalità, molte più opportunità, molti + sbocchi.
Certo sono razzisti, certo sarà difficile all'inizio, machissenefrega io qui non lo vedo il mio futuro. ed è triste dirlo dopo che si è fatta una vita di sacrifici. Io non voglio dover ringraziare qualcuno per qualcosa per cui ho lottato. non voglio neanche accontentarmi con un lavoro sottopagato e sovrasfruttato. ma qui, qui non c'è futuro per noi giovani, qui non c'è alcuna opportunità.

Anonimo ha detto...

Sarebbe il caso di precisare non ti pare MRD ?
Sono convinzioni dovute al buon senso di chi fa 2 + 2 osservando le cose o il tuo staff ha prodotto qualche piccolo documento ? Se e' la seconda che ho detto prego mettere on-line.

Anonimo ha detto...

Marco più forte!!! Più forte!!! Più forte!!!
Sii la voce della nostra rabbia.

by Cut

danilo ha detto...

... 'assa fà ...

Pietro Spina ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Pietro Spina ha detto...

stavolta il buon Rossi Doria non lascia spazio a dubbi. fa politica sul serio, con buona pace di quelli che seminano sospetti per conto terzi. e per le autoproclamate coscienze critiche (naturalmente altrui!).
a tutti costoro va detto: le critiche sono ben accette e io stesso non sono d'accordo con Rossi Doria su molti punti. ma non si può sopportare che la posizione di partenza sia la saccenza di chi dice : "che ti sei candidato a fare?". chi vuole discutere e anche criticare deve partire dall'accettazione e dal rispetto: "visto che ti sei candidato, perchè non dici anche questo...o perchè non smetti di dire quest'altro..." oppure semplicemente " non ti voto perchè preferisco quell'altro candidato/a".
ma per favore non si venga qui a sentenziare su chi è in buona fede e chi un burattino, chi è un opportunista e chi un masaniello e chi un guazzaloca.
qui si parla di politica, Rossi Doria docet.



6:12 PM

clark kent ha detto...

beh...scusa "maestro" ma proprio nessuno nessuno no.Bassolino stavolta è stato netto sulla Banca del Sud.o no?

Anonimo ha detto...

Penso che la soluzione economica alle problematiche del Sud possa trovare soluzione attraverso il coinvolgimento in progetti seri di sviluppo economico attuati sul territorio...progetti che partano dal basso e che servano a risolvere problematiche concrete...

Il problema dell'accesso al credito al Sud, dei differenziali di tassi applicati non può essere risolto creando nuovi carrozzoni clientelari, chiunque sia di destra o di sinistra a gestirli...
Nel Sud c'è tanto bisogno di finanza etica e solidale..., qui abbiamo bisogno di creare una nuova e concreta prospettiva di sviluppo...
L'economia non è fatta solo di soldi e di numeri da mettere in quella o in quell'altra entità bancaria, l'economia è fatta di idee, di capacità di visione, di creazione di opportunità concrete di sviluppo, di creazione di un sistema economico sano ed autonomo...
Le vere banche del Sud dovranno partire dal basso...le vere imprese del Sud dovranno partire dal basso...abbiamo tutto quanto serve qui al Sud...abbiamo le competenze...anche i mezzi economici non sono proibitivi per partire...abbiamo la storia e tradizioni gloriose per ricreare tutto quanto di grande è stato impunemente dilapidato...
Non abbiamo bisogno dei regali di nessuno...nè di elemosine asservitrici e clientelari....abbiamo bisogno di ridare dignità ed orgoglio ad una città martoriata da una politica economica miope, incapace se non in rarissimi casi di replicare e recepire i modelli virtuosi che altrove sono stati felicemente attuati....
Dobbiamo essere noi stessi i motori dello sviluppo...
Non dobbiamo più consentire che altri, banche comprese, continuino a fare affari sulla nostra pelle senza creare sistemi concreti di sostegno alle imprese e significative occasioni di sviluppo per Napoli...

Il Figlio Ribelle

Anonimo ha detto...

Dio mi liberi dall'idea di voler giustificare questa impresentabile destra italiana che fa impallidire di vergogna tutte la destre europee.Ma sono più che mai convinta che ogni Paese ha esattamente il governo che merita.
L'Italia ha il governo che merita... ed anche Napoli.
Chi poi si veste da santo e va in giro con un codazzo di santi significa soltanto che ha la faccia più tosta degli altri.

Anonimo ha detto...

Abbiamo tutto quel che serve per rilanciare Napoli anche una cosa che davvero non serve.
Camorra, corruzione e clientela.
Ora e' facile parlare di Banca del Sud quando c'e' in giro un dibattito su Imi, Casse Popolari, Banca del Mediterraneo... insomma son nomi non son programmi e non e' vero che non se ne parli.
Chi, cosa, come deve/devono controllare il credito sapendo che pure nei banchi pegno e' arrivata la camorra ? Che in certi posti anche le auto degli impiegati vengono bruciate ? E le questioni relative alla professionalità nel credito ? Dove ormai si assumono laureati con lode a fare i precari ? Vogliamo parlare di queste cose senza sapere se i sindacati son coinvolti ? Una offensiva come "La questione e' politica" non puo essere gettata li cosi' come se avesse scritto dei biglietti gratis per gli anziani.
Prego fornire elementi precisi professore MRD. Vogliamo votarla in tanti, ma ci dia una mano a capire, non ci servono bandiere sbandierate, grazie

Norberto Gallo ha detto...

Giusto per cercare di capire al meglio, ma vi siete accorti alla fin fine come si sono chiuse le liste dell'Ulivo?

Leggete un po':

http://www.napolionline.org/2006/03/02/alieni/

Anonimo ha detto...

La BCE ha alzato i tassi...
Noi che alziamo? bandiera bianca...?
Comm' e surice int' a crerenza ca' se moren 'e famm?

Norberto Gallo ha detto...

Attenzione con i roditori...
si rischiano risposte sguaiate...

Vincitori Concorsi Regione ha detto...

Quello che segue è il testo che nella giornata del 2 marzo 2005 è stato inviato in oltre 2000 copie ai rappresentanti delle istituzioni, dei partiti, dei media, delle associazioni e a tante persone comuni, per denunciare la vergogna con cui il Presidente Bassolino sta ricoprendo la nostra Regione
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

In data odierna è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto con il quale il Governo provvede a sbloccare le assunzioni nelle Regioni.

Ci aspettiamo adesso che l'assunzione di noi 158 vincitori di serie B dei concorsi alla Regione Campania, già per troppo tempo ritardata, avvenga immediatamente, visto che nulla più osta.

Ricordiamo che nel mese di agosto l'Assessore Abbamonte ha autorizzato l'assunzione solo di metà dei vincitori, sostenendo che l'assunzione della metà rimanente sarebbe avvenuta dopo l'emanazione del decreto per lo sblocco delle assunzioni. Adesso il decreto c'è.

Facciamo notare che negli ultimi comunicati ufficiali emanati dall'Assessore Abbamonte e dal Presidente Bassolino, si rimarca l'intenzione di procedere immediatamente, non appena fosse arrivato il visto della Corte dei Conti e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. I comunicati sono disponibili sul nostro blog (www.concorso.blogratis.com). Visto che troppo spesso le parole che ci sono state dette in questi mesi si sono rivelate poi fumose e completamente slegate dalla realtà, visto che la Regione con gli abusi commessi ha pesantemente discriminato 158 vincitori di concorso, che non sono stati assunti a differenza di altri 158 che invece hanno potuto godere di questo privilegio, visto che la situazione è diventata insostenibile, visto che non vorremmo constatare che le parole dell'Assessore e del
Presidente sono le solite frasi di circostanza pronunciate per non alimentare il fuoco in questo delicato periodo di campagna elettorale, rimarchiamo la necessità che, adesso che il decreto è finalmente stato emanato, le assunzioni avvengano immediatamente e senza esitazione. Ogni altra attesa non troverebbe alcuna giustificazione se non quella che solo abili politici equilibristi e populisti, come il Presidente Bassolino e l'Assessore Abbamonte, sarebbero capaci di dare, per buttare un altro po' di fumo negli occhi dell'opinione pubblica.
Riteniamo che questo sia un gioco estremamente pericoloso, vista l'imminente tornata elettorale e visto che la nostra protesta ormai si è allargata a macchia d'olio grazie alle tantissime persone che attraverso il nostro blog (www.concorso.blogratis.com) sono venute a conoscenza di questa indecente situazione.

Ciò che vogliamo non sono risposte circa i tempi delle nostre assunzioni. Né tantomeno ci aspettiamo che qualche giornalista decida di pubblicare le nostre lettere, anche se ciò lo auspichiamo. Il solo scopo di questa nostra campagna di protesta è semplice: essere assunti immediatamente, perché ne abbiamo diritto e perché tale diritto è già stato inopinatamente violato dalla Giunta Bassolino. Crediamo che a tale risultato si perverrà solo esercitando una pressione morale su chi fino ad ora di moralità e di etica ne ha dimostrata ben poca. Per tali motivi, i Vincitori di Serie B dei concorsi alla Regione Campania, riuniti nel blog (www.concorso.blogratis.com), hanno deciso di inviare, con cadenza anche quotidiana, lettere e messaggi a quanti più soggetti possibile, al fine di creare consapevolezza su ciò che si cela realmente dietro la scellerata politica di gestione dei mega-concorsi regionali e dietro i loro fautori.

Questa lettera è inviata in migliaia di copie, poiché i loro destinatari non sono solo gli uomini politici, i rappresentanti delle istituzioni, dei media, dei partiti e delle associazioni, ma anche tutte le persone comuni che in dieci mesi di protesta portata avanti attraverso il nostro blog (www.concorso.blogratis.com), hanno finalmente aperto gli occhi sulla reale dimensione degli abusi commessi dalla Giunta Bassolino nei nostri confronti, esprimendoci solidarietà e manifestando il loro sostegno e il loro interesse per un tema sempre attuale, quello degli abusi commessi dagli amministratori pubblici.

Purtroppo la responsabilità di questo scontro e questa protesta è da ascrivere solo ed unicamente al comportamento irresponsabile e prevaricatore della Giunta Bassolino, comportamento adeguatamente e dettagliatamente documentato sul nostro blog.

Ci permettiamo di rammentare che:
1) nel mese di aprile 2005 sono state pubblicate le delibere regionali con le graduatorie finali di 16 concorsi;
2) sulle delibere di tutti i concorsi (reperibili sul nostro blog) è scritto che per procedere alle assunzioni si sarebbe dovuto attendere il decreto con cui il Governo avrebbe sbloccato le assunzioni (tesi da noi ampiamente contestata);
3) nel mese di agosto, la Giunta, smentendo clamorosamente ciò che essa stessa aveva scritto sulle delibere di cui sopra, procede alle assunzioni. Tuttavia, ancora più clamorosamente, decide di assumere
non tutti gli aventi diritto, ma solo la metà di essi, mentre l'altra metà è stata obbligata ad attendere l'emanazione del decreto sblocca assunzioni di cui si è detto, applicando così due pesi e due misure per i vincitori dei medesimi concorsi e determinando una discriminazione di fatto e di diritto;
4) la Giunta procede quindi all'assunzione solo di una metà degli aventi diritto attraverso apposita delibera (906) che viene pubblicata sul Bollettino Ufficiale il giorno 16 agosto, cioè dopo che i neoassunti avevano già preso servizio (primo agosto);
5) nella stessa delibera 906 è scritto che le rimanenti assunzioni sarebbero state completate entro il 31/12/05, cosa che si è ovviamente rivelata falsa;
6) illustri pareri forniti su nostra richiesta dal dott. Luigi Olivieri (firma del quotidiano ItaliaOggi) confermano le irregolarità compiute dalla Giunta Bassolino (si veda il nostro blog www.concorso.blogratis.com)
7) la Regione Emilia ha proceduto ad assumere, nel mese di maggio 2005, i vincitori dei concorsi banditi nel 2004, dimostrando chiaramente che i concorsi ancora in atto nel 2004 (quindi i nostri concorsi) non erano soggetti al blocco della legge finanziaria 2005, come invece sostenuto dal Presidente Bassolino e dall'Assessore Abbamonte e come da noi fortemente contestato.

Alla luce di tutto ciò i Vincitori di Serie B dei concorsi alla Regione Campania ritengono che, differentemente dalle tante belle parole elargite in questi mesi, la verità sia che il Presidente Bassolino e l'Assessore Abbamonte non siano affatto intenzionati a risolvere rapidamente la situazione e abbiano interesse a ritardare quanto più possibile il momento delle nostre assunzioni, al fine di poter impiegare i risparmi ottenuti per la mancata corresponsione dei nostri stipendi, in altre voci del disastrato bilancio regionale. In tal modo siamo noi 158 che paghiamo materialmente gli sprechi e le inefficienze della Giunta Bassolino.

A questo punto il decreto che consente di procedere alle nostre assunzioni è stato pubblicato. Ogni ulteriore ritardo non farebbe altro che avallare la nostra tesi. Invitiamo l'Assessore Abbamonte a procedere immediatamente alle nostre assunzioni. Invitiamo i responsabili della segreteria e direzione nazionale dei Ds ad intervenire con un'azione risolutiva sul Presidente Bassolino il cui ambiguo comportamento sta fortemente screditando l'immagine dei Ds qui in Campania. Invitiamo i giornalisti a pubblicare questa e le altre lettere che riceveranno. Invitiamo tutte le persone comuni che leggono la presente, a interessarsi a questa vicenda e ad aiutarci in tutti i modi possibile alla sua diffusione presso l'opinione pubblica.
Chi volesse contattarci lo può fare direttamente tramite il nostro BLOG.

Fino ad oggi non siamo stati assunti perchè, come erroneamente sostenevano il Presidente e l'Assessore, era in vigore il blocco delle assunzioni. Da oggi questo blocco non c'è più. Cosa farà adesso l'Assessore?
Invitiamo tutti a monitorare questa delicata situazione
-------------------------------------------
I VINCITORI DI SERIE B
DEI CONCORSI
ALLA REGIONE CAMPANIA
www.concorso.blogratis.com

Vincitori Concorsi Regione ha detto...

RETTIFICA: il testo nel post sopra è stato inviato il 2 marzo 2006 e non 2005 come erroneamente indicato.

Anonimo ha detto...

Scusa caro vincitore di serie B lo sai che verrai assunto e che il problema non e' stato Bassolino.
Stanno facendo tabula dei dirigenti che hanno maturato il diritto alla pensione che finalmente libereranno i capitoli di spesa per voi.
Questo e' il risvolto della medaglia. Mi sentiro' dire che voglio difendere la giunta (orrore! non e' vero) ma le tue lettere fuori argomento in questo blog confondono solo le idee e mischiano lana e seta. Se vuoi fare un favore al MRD bravo.. ci stai riuscendo in pieno.
Beat'a voi che avrete il posto fisso in pochi mesi!!! Come mai altre centinaia di persone sanno di questi concorsi a termini scaduti ??????

Nunzio Rovito ha detto...

A mio avviso, uno dei principali problemi che abbiamo nel meridione è quello che Francesco Saverio Nitti chiamava il "qualchecosismo".
Molte volte mi è stata rivolta, dai mie clienti, la seguente domanda: "dotto' è uscito un bando per contributi alle imprese .... putimm fa qualcosa?".
Assai di rado mi hanno detto: ho un progetto imprenditoriale vorrei trovare una fonte di finanziamento.
A scanso di equivoci, tengo a precisare che molti professionisti si adattano ben volentieri a questa logica.
C'è molto da lavorare sulla classe imprenditoriale e, più in generale, sulla classe dirigente meridionale.

Pietro Spina ha detto...

scusate se è out of topic, ma fin quando il sito dell'associazione non sarà del tutto funzionante bisogna arrangiarsi:

MARTEDI' 9 MARZO ORE 19.00 PRESSO LA SEDE DELL'ASSOCIAZIONE "DECIDIAMO INSIEME" IN VIA CALASCIONE 16, RIUNIONE DEL FORUM TEMATICO SU
"SICUREZZA E OPPORTUNITA'"
TUTTI GLI INTERESSATI SONO CALDAMENTE INVITATI A PARTECIPARE ED A FAR PERVENIRE IDEE PROPOSTE E CONTRIBUTI SCRITTI AL SITO DELL'ASSOCIAZIONE, OVE SI POTRA' ANCHE ISCRIVERSI PER ESSERE INFORMATI DELLE RIUNIONI FUTURE.

m fra neotav ha detto...

ci sarò a quel tavolo, il martedì per me è un buon giorno...
cavolo ho il pc fuori uso!

Anonimo ha detto...

E' comodo mettersi in gioco decidendo le regole in base a quello che fa più comodo - gentile signor pietro spina - e definire scorretto quello che non ci piace e corretto quello che ci piace.
Crede veramente che sia una questione di tono?
Sarebbe meno ipocrita filtrare gli interventi che dare questa parvenza di spazio democratico, che viene dall'alto, da un monarca illuminato. Se è quasta l'idea che avete del "decidiamo insieme" siamo caduti dalla padella alla brace.
Comunque provo a formulare la domanda col tono che dice lei.
Scusi, signor maestro di strada prof. rossi doria, visto che si è candidato e dovremmo votarlo per la sua eminente persona(sui fatti, come lei giustamente suggeriva) e non per una parte politica che rappresenta, non crede che sia un suo preciso dovere dare qualche spiegazione in più sul suo ruolo nella famigerata amministrazione di cui lei oggi è esimio capo della parte opposta?
perchè, vede, se lei non è una persona seria, ha fatto un bel casino, in quanto si dà il caso che non ci possiamo permettere il lusso di ancora sbagliare. Se poi si è improvvisato e non è tutte le cose che dice di essere si è preso una gravissima responsabilità.In attesa di una sua risposta, mi permetto di ricordarle che lei è tenuto a rispondere a chi ne chieda perchè, come lei ha deciso liberamente di candidarsi, anche noi tutti abbiamo il diritto e il dovere di votare liberamente e con nozione di causa.
Lei è candidato a sindaco e non credo di doverle fare io questa lezione di democrezia elementare: sarebbe troppo avvilente...
non riesco a commentare il post, non ho capito dove il maestro vuole andare a parare, chi l'ha capito...è più sveglio di me.

Norberto Gallo ha detto...

per l'anonimo sulla questione dei concorsi alla regione.

Il caso di questi 158 vincitori di concorso è in effetti assolutamente noto.
In pratica le loro assunzioni sono state bloccate nonostante i concorsi fossero stati banditi con la dovuta copertura finanziaria, applicando retroattivamente una norma che in altre Regioni non ha impedito le regolari assunzioni di analoghi vincitori.
Per quanto possa capire che il pensiero finisca sempre all'inevitabile sospetto della raccomandazione, eccetera, eccetera, non si è trattato affatto di concorsi clandestini. Anzi... dalle parti di Fuorigrotta ancora di ricordano la chiusura al traffico ordinario di viale Kennedy per consentire l'arrivo delle migliaia di partecipanti.
Ti invito a leggere con attenzione tutta la questione, che francamente è la cronaca di un abuso subito.

Qui la descrizione della vicenda
http://www.napolionline.org/2005/11/11/la-regione-non-assume-governo-ladro/

Qui il comunicato di Bassolino del tre dicembre che dice che tutto è a posto e che è stato fatto un buon lavoro con la replica dei non ancora assunti

http://www.napolionline.org/2005/12/08/ancora-sui-concorsi-regionali/

Francesco de Goyzueta ha detto...

la Banca del Sud è una trovata propagandistica piovuta dall'alto con una dotazione ridicola di 5 milioni e non concertata e strutturata con quelle istituzioni locali e con quel territorio proprio che intendere servire.Ha tutta l'aria di un carrozzone politico con una facciata per bene e con poca sostanza tecnica e finanziaria.Il Sud non ha bisogno di un'altra banca generalista e che dreni risparmio per andare ad investirlo in altre zone ma di un medio credito che sospinga lo sviluppo e gli investimenti,aiutando quelle aziende che investano nel Mezzogiorno,come braccio tecnico operativo in grado di far fronte e bene alle esigenze delle imprese.
Sono curioso di conoscere l'opinione del Governatore Draghi su questa iniziativa.La sua serie
tà unita al suo silenzio sull'iniziativa,la dice lunga ed è molto eloquente.

Facs ha detto...

Caro Anonimo che ha criticato il post sui concorsi. Per prima cosa, come dice Norberto quei concorsi furono resi noti al mondo intero. Hanno riempito le pagine dei giornali e i notiziari regionali per settimane e non a caso per essi sono state presentante più di 400.000 domande. Se una persona non legge i giornali, non ascolta i notiziari, non naviga sui siti web che parlano specificamente di concorsi o non legge il burc, ovvio che non potrà mai venire a conoscenza dei concorsi e non certo per colpa dell'amministrazione. Riguardo i post sui concorsi, questi non sono assolutamente fuori luogo, visto che in questo forum si cerca di ragionare sui motivi che dovrebbero spingere gli elettori a votare Rossi Doria. Ebbene, se ti documenti un po',leggendo il nostro blog (www.concorso.blogratis.com) gentilmetne ripreso anche da Norberto, capirai perchè tantissimi elettori del centrosinistra (ma perchè no, anche del centrodestra) se ne devono guardare dal confermare al potere un gruppo politico che non fa altro che abusare del suo ruolo di governo, essendo totalmente indifferente ai reali bisogni della comunità e sostenendo esclusivamente le esigenze di poche potenti lobby. In questo sconsolante quadro, se proprio si vuole cercare un motivo per continuare a votare, e votare a sinistra, allora Rossi Doria rappresenta l'unico ragionevole motivo, altrimenti molto meglio astenersi che dare il voto ai Ds o alla Margherita

Nazarin ha detto...

Per me invece il martedì è il peggior giorno possibile. Ma ci sarò; però che cavolo!

Pietro Spina ha detto...

CHIEDO SCUSA A TUTTI.
LA RIUNIONE DEL GRUPPO TEMATICO "SICUREZZA E OPPORTUNITA'" SI FA MARTEDI' 7 (SETTE) MARZO E NON MARTEDI' 9 (CHE NON ESISTE). RINGRAZIO CHi HA TEMPESTIVAMENTE PROVVEDUTO A CORREGGERMI E CHIEDO SCUSA A TUTTI PER AVER CREATO CONFUSIONE (ho cercato di fare una cosa buona e ho fatto solo casino!...:)