15 ottobre, 2007

Confortato e battagliero

Finite le primarie del Pd. Sono stati giorni nei quali si è mescolata e confusa una aspirazione autentica e ampia di partecipazione e la terrificante presenza dell'elettorato organizzato campano, della peggior fatta, niente escluso…
Li racconterò nei prossimi giorni. Con cura.
I risultati ufficiali non ci sono a tutt’ora, neanche quelli per la Assemblea Costituente nazionale del Pd per la quale sono stato capolista per Rosy Bindi nel collegio di Napoli Arenella - Avvocata.
In particolare i verbali definitivi sono stati avvalorati – alle ore 15.30 di oggi – solo per il 30%. Scandaloso. Inquietante. Ho chiamato Rosy per dirglielo: il campo di gioco in Campania non solo non è regolamentare. Non si sa se esiste.
In tale incertezza generale il risultato delle liste Bindi – così come delle altre e al di là dei soliti boatos di queste ore - non sono davvero accertati. Ma c’è un rischio reale che la Bindi, in chiara controtendenza rispetto alla media nazionale che è del 14%, si possa collocare, in Campania, al di sotto del 5%, che è il minimo per esprimere delegati alla assemblea nazionale costituente.
Invece, in assoluta controtendenza positiva e nonostante condizioni proibitive, che racconterò, io ho preso un numero confortante di voti. Che confermerò in dettaglio – con relativa, doverosa analisi del voto – appena possibile.
E che mi fanno ripartire - per la solita settimana di lavoro - rinfrancato e pronto alle necessarie nuove, dure battaglie per quel minimo decoro democratico sine qua non…

2 commenti:

Franco di Liberto ha detto...

Caro Marco
spero che ce l'hai fatta!
Aspetto con viva curiosità le cose che prometti di raccontarci!
Intanto
buon viaggio!
Franco di Liberto

exneotav ha detto...

Hai ragione ma è stato bello aiutarti. Mi associo in pieno all'augurio di sopra. :-)