03 marzo, 2007

Mi iscrivo al Partito Democratico

Americano però.
Sfrutto la doppia cittadinanza che mia mamma mi ha donato.
Così posso partecipare alle primarie, quelle vere e sostenere Obama.
L'unico candidato che è davvero multilateralista e che in tempi non sospetti ha votato contro la guerra in Irak.

18 commenti:

Anonimo ha detto...

bello!!!!!

roberto vallefuoco ha detto...

che culo!

Anonimo ha detto...

che fai, sfotti?

marassi ha detto...

Mi permetto di dare un suggerimento (modesto) al blogmaster. E non è detto che seguendolo non si incentivino anche i commenti e la dialettica.

Ogni tanto qualcuno dovrebbe rispondere.
O Marco, o Rossi, o Doria.

Anonimo ha detto...

tu vuo' fa' l'americano?.....peccato che Obama sia a favore della pena di morte!

Anonimo ha detto...

Il post facilmente si presta a scherzose insinuazioni, riguardo, ad esmpio, i "tempi non sospetti" della guerra in IraK.
La guerra in irak è sempre stata molto sospetta, le assicuro, forse solo lei non se n'era accorto.
Quello che invece intriga è questo tema del doppio che ammicca dal suo post.
Verrebbe naturale chiederle:ha doppia solo la cittadinanza?
Ma non si preoccupi, in questo è in buona compagnia.
A partire dal bipolarismo che in italia è diventato la doppia faccia della stessa medaglia.
Siccome lei,però, è un maestro di strada che porta al ministero della pubblica istruzione, vorrei chiederle qualche notizia sulla scuola della seconda opportunità.
- e dagli col doppio! -
Io ritengo, ma sicuramente mi sbaglio, che si può parlare di sreconda quando c'è stata una prima...
Anche questa è la doppia faccia della stassa medaglia?
A proposito, ci sarà una grande giornata autocelebrativa dei maestri di strada, con massiccia presenza istituzionale, da Bassolino a Rosa Iervolino e Di Palma e vari assessori quelli stessi indicati come responsabili dello sfacelo napoletano?
Adesso che cosa festeggiate?
La riuscita delle politiche sociali?
Ammetto che per questo, più che una doppia faccia, ci vuole una bella faccia tosta!!!

Clark Kent ha detto...

come va maestro?
permettimi di segnalare

BURRACO,DS e......

il nuovo post di clark kent su
www.smclarkkent.blogspot.com
cordialmente
clark

marassi ha detto...

Visto che non rispondono nè Marco, nè Rossi, nè Doria, lo faccio io (vedi un po' se mi tocca pure fare il difensore d'ufficio).

Rispondo all'anonimo anonimo, quello che non si firma nemmeno.

Non mi risultano incarichi ministeriali di Rossi Doria nè vedo come iniziative "istituzionali" con i maestri di strada corrispondano a una qualche "doppiezza".
Che bisognerrebbe fare? Accogliere la Iervolino con un gavettone? oppure organizzare una claque di spernacchiatori per Bassolino?
Scusa anonimo, ma tra la critica e il qualunquismo si insinua lo stesso labile confine che c'è tra i fatti e la disinformazione.

Anonimo ha detto...

marassi, lascia stare, la tua difesa d'ufficio è proprio una difesa d'ufficio.

marassi ha detto...

Una risposta nel merito no, eh?

Anonimo ha detto...

L'anonimo anonimo che non si firma nemmeno
Una risposta nel merito, se permette, dovrei aspettarmela io, e non da lei, marassi, visto che le mie critiche non sono rivolte a lei, che neanche conosco e che si è chiamato da solo in causa, generosamente,ma da solo!
A proposito, se vi dà fastidio l'anonimo, perchè non la togliete come opzione?

marassi ha detto...

Ma no! anche sul mio blog gli anonimi sono sempre benvenuti. Non era fastidio per l'anonimato (in un certo senso sono anonimi anche i nickname) ma è preferibile firmarsi, anche con uno pseudonimo qualsiasi, ma solo perché poi, tra tanti anonimi, non si capisce a chi si risponde.

In effetti (concordo) qui di risposte ne arrivano poche. Tuttavia la mia non era una risposta dettata da arbitraria generosità, ma dalla sincera persuasione che spesso si pretenda dalle persone un "rigore" immotivato anche quando non è nè richiesto nè opportuno.
E questo in un'epoca in cui di rigore ce n'è veramente poco.

Non vedo cosa ci sia di "doppio" o di censurabile nel fatto di partecipare a un appuntamento istituzionale, anche se chi rappresenta le istituzioni viene criticato durante il confronto politico.
Un conto sono le persone e ciò che politicamente rappresentano, un conto sono le istituzioni.

Oppure dovremmo ritirarci tutti sull'Aventino?

Anonimo ha detto...

Gentile marassi,
quando decido di discutere con lei posso farle visita sul suo blog, visto che ne ha uno anche lei, sono felice per lei se le lascia il tempo di fare l'avvocato d'ufficio di altri.
Tra l'altro, le assicuro, la mia stima per MRD mi fa ritenere che abbia argomenti molto più interessanti dei suoi,che sono, tra l'altro, facilmente opinabili.

l'anonimo che più anonimo non si può.

daniela ha detto...

@ marassi, OT

metti il tuo link, così uno/a curioso può visitarti...(l'animo magari no, ma tanto MRD intanto gli ha risposto)

daniela, ancora ha detto...

l'anonimo, ovviamente, non l'animo e nemmeno l'animoso :)

marassi ha detto...

Obbedisco.
sassidimarassi.splinder.com
Grazie Daniela

Non ho assolutamente dubbi sul fatto che MRD abbia argomenti più validi dei miei (i miei sono parva materia).
Tuttavia penso che non basta affermare che degli argomenti sono opinabili, bisognerebbe anche opinare. Altrimenti resta solo l'incapacità di rispondere.

daniela ha detto...

mai per comando! (si dice così?)
grazie a te!
e il resto al post appresso (ma personalmente mi astengo, per ora...)

fabrizio ha detto...

Cara Daniela,
ora però manca l'indirizzo del tuo blog..........ti pare?????????