18 giugno, 2007

Venerdì Sabato e Domenica


Venerdì alla Feltrinelli c'era molta gente al dibattito sui rifiuti. Nel merito posizioni diverse che si interrogano a vicenda. Disordinati lo siamo stati. Ma anche vivi e attenti a litigare però sulle soluzioni possibili. Mentre il gotha dei responsabili del disastro sono tutti d'accordo a fare le fusa tra loro al circolo politecnico con le auto blu allineate in piazza.

Sabato Il mattino regala due pagine a Bassolino. Pare la pravda ai tempi di Cernienko.


Le scene vere della Domenica promettevano male. A Torre Gaveta cumuli di monnezza sulla spiaggia. Nuovi incendi alla diossina e l'odore acre tra Castellammare e Barra. I bagnanti più poveri è così che inaugurano l'estate. Molti sono ragazzi. Il mio amico epidemiologo da Roma mi parla di un modello matematico approntato in caso di colera. Le discariche riaperte a forza ma insufficienti. Un altro amico passa e ripete che se ne va. Annuisco. Rabbia. Dolore. Vergogna.
La sera leggo il salmo. Quello sul dio degli eserciti che scende implacabile a punire le infamie dei potenti. E feroce e fa al caso. Ma non ci serve...

5 commenti:

Maestro S.M. ha detto...

AVELLINO - ASSESSORE D'AMELIO CONDANNATA PER ABUSO UFFICIO, CON PENA SOSPESA
Sabato, 16 giugno @ 22:15:00 CEST

>L'assessore alle politiche sociali della Regione Campania, Rosa D'Amelio, e' stata condannata per abuso di ufficio a sei mesi di reclusione, con l'interdizione dai pubblici uffici per lo stesso periodo di tempo. La sentenza emessa dal tribunale di S. Angelo dei Lombardi (Av), presidente Ciafardini, si riferisce ad una vicenda risalente ad alcuni anni fa, quando la D'Amelio ricopriva ancora la carica di sindaco di Lioni (Av). Il tribunale ha deciso la sospensione della pena e la non iscrizione nel casellario giudiziale.

L'accusa, sostenuta dall'allora procuratore capo di S. Angelo dei Lombardi, Mario Pezza, imputava alla D'Amelio di aver disposto il dissequestro di una sala cinematografica di Lioni, che era stata precedentemente chiusa per mancanza della certificazione antincendio, al fine di favorire il proprietario del locale, imparentato con un componente della giunta comunale. ''Sono sorpresa e profondamente amareggiata per questa sentenza, relativa ad un atto amministrativo risalente a quattro anni fa. Atto giusto nella sostanza che tra l'altro non ha prodotto alcun effetto, essendo stato ritirato''. Cosi' l'assessore commenta la sentenza.

Caro Marco cosa ne pensi secondo te non si dovrebbe dimettere?

Maestro S.M.

fabrizio ha detto...

la d'amelia.che si chiama pure essa rosetta, era quelal che accompagnò la mammina al Cardarelli nella speranza di saltare la fila perchè amica della Primaria????????????se si carp maestrom.s ti pare mai possibile che si dimetta per un innocente pena a sei mesi per abuso d'ufficio?????????????????

il correttore di bozze ha detto...

per fabrizio: no, quella era maria fortuna incostante.

napolimmerda ha detto...

Ciao, volevo linkatri un paio di blog su Napoli:
Napoli Merda
e
La sfaccimma della gente

Anonimo ha detto...

io continuo a leggere i giornali napoletani e continuo a domandarmi se il "movimento" 'decidiamo insieme' migrera' interamente nel nuovo partito democratico o solo i suoi generali. Credo che quello che dice Rossi doria sulla classe politica napoletana sia da lui pensato ma ... parigi vale sempre una messa? io non votai berlusconi e non mi sono sentito fregato nei sui anni di governo. nello stesso modo ho sempre creduto che Rossi Doria fosse "finaziato" da membri interni ai DS che si contrapponevano alla forza Bassolino. Le cambiali si pagano o ci si protesta. Si scopriranno mai le carte e il baro?
moriremo democristiani o ministri?
arpa