21 novembre, 2011

Changes a Napoli


Changes Napoli si terrà domenica prossima, una occasione per riflettere sui cambiamenti possibili e la politica.
Ecco luogo, tempi, programma:

Domenica 27 novembre 2011
Palazzo Forum Universale delle Culture, ex asilo Filangeri, Vico Maffei 4 (nei pressi di S.Gregorio Armeno)


Questi i temi:
Il cambiamento è cultura: Ricerca, sapere, giovani: le fondamenta del cambiamento

Il cambiamento è partecipazione: Partiti, persone, cittadinanza: i soggetti del cambiamento

Il cambiamento è politica: Il mezzogiorno, l'Italia, le cose da fare: le leve del cambiamento

19 commenti:

Maestro Daniele ha detto...

Bravo Marco.
Confesso che appena ho letto il tuo nome ho pensato: cazzo, lo sapevo. Pensavo che saresti arrivato al Ministero al prossimo giro, come era nella logica delle cose. Spero che tu non ti debba bruciare con questa nomina precoce.
In bocca al lupo, ti tocca un arduo compito. Ma tu hai un fisico BEStiale.
Ciao
Daniele

Carlo RIDOLFI ha detto...

Mille congratulazioni e auguri per il nuovo incarico, a nome mio e di tutta la Rete di cooperazione educativa "C'è speranza se questo accade a...", cha abbiamo costituito lo scorso 2 ottobre, prendendo il nome da un libro del nostro maestro Mario Lodi.

Carlo Ridolfi

sequestoaccade@gmail.com

Piervincenzo ha detto...

Ho pensato quello che scrive Maestro Daniele, in termini di augurio, a Bologna, nel 2005, alla 2Fabbrica del programma". In bocca al lupo.

milena ha detto...

finalmente!!!

Fabrizio Reale ha detto...

In bocca al lupo! Ha ragione!
Il cambiamento è cultura: Ricerca, sapere, giovani: le fondamenta del cambiamento

Un ricercatore (precario)

Olimpia ha detto...

faccio parte di una associazione di solidarietà familiare che si occupa da tanti anni di prevenzione del disagio dell'infanzia, oggi è una gioia sapere che finalmente un Maestro (e che maestro!) si occuperà di istruzione. Buon lavoro! torno a vivere la speranza che un cambiamento sia ancora possibile!
Olimpia

pirozzi ha detto...

marco, veramente è bellissimo e veramente è un segnale nuovo.

salvatore

clarissa c. ha detto...

Complimenti Marco,
ti ho sostenuto nella battaglia per diventare sindaco di napoli, seguendoti e iscrivendomi all'associazione "decidiamo insieme", e finalmente oggi ho letto della tua nomina.
Sono contenta, questa nomina accende una luce di speranza per tutto quello che c'è da fare.
Se hai bisogno sappi che sicuramente puoi contare su quella parte di popolo napoletano che ti ha sostenuto e che vuole assolutamente uscire da questo momento così buio.
Io ci sono.
Clarissa C.

cres ha detto...

un maestro, un esperto di didattica all'Istruzione, non ci possiamo credere!
siamo orgogliosi di aver ospitato un tuo scritto nella nostra rivista di didattica interculturale, Strumenti.
Che le tue lotte siano le nostre lotte, per un mondo, per un'Italia più giusta a partire dalla scuola!

nic ha detto...

e mò so cazzi...
pensa a diverse puntate di changes e poi la quadra
ciao e mi rimetto al lavoro

Anonimo ha detto...

In bocca al lupo! Sono felice.
Valentina Gualtieri

Anonimo ha detto...

l'immaginazione al potere, sono contento, attenzione che al Ministro sono nascosti ancora i neutrini della Gelmini ...
In bocca la lupo

Leonardo

cesare ha detto...

In bocca al lupo, Marco. Ora abbiamo una "chance" per cambiare.

Graziella (Mn) ha detto...

Complimenti Marco e tanti in bocca al lupo per l'arduo lavoro che t' aspetta. Finalmente persone che si occuperanno di questo nostro Paese che ne ha tanto bisogno e della cultura che è la base per una società consapevole e più equa per dare ancora speranza a tutti coloro che auspicano un VERO cambiamento.
Ciao
Graziella

a.manuela gizzi ha detto...

...ti abbraccio con le mani sporche di gesso, la borsa di tela piena di libri, la penna "sgranocchiata", per l'ultima volta che l'ho prestata a Leo e l'orgoglio di aver sempre detto:"faccio il lavoro più bello del mondo". La maestra Manu

Giulio Senni ha detto...

Caro Marco,
sono il padre di Niccolò Senni, un tuo allievo quando insegnavi alla scuola italiana di Parigi nei primi anni '90, e volevo dirti che la tua nomina mi fa un immenso piacere, auguri di tutto cuore e in bocca al lupo da tutti noi, a presto,
Giulio Senni

Giuliana ha detto...

In bocca al lupo, Maestro!
Sono, siamo al tuo fianco. Abbiamo avuto, abbiamo anni duri, ma abbiamo sempre pensato e lottato perchè la nottata finisse. Continueremo. la scuola deve essere laica, pubblica e per tutti. L'integrazione, la cooperazione, la mediazione, l'entusiasmo, la ricerca sono la nostra ragione d'essere. Abbiamo tenuto duro cercando di mantenere alto il pensiero,ora abbiamo la speranza di ripartire insieme. Un grande abbraccio
Giuliana

luisanna ha detto...

Marco carissimo, è un piacere immenso sapere che tu sei lì. E' un vento di cambiamento,tu però resta sempre ciò che sei: Maestro che ama la cosa pubblica, che ama le persone, soprattutto quelle più deboli, che dice con onestà ciò che pensa, che costruisce ponti e arriva dove gli altri si fermano, che ama i bambini, che sa ascoltare. Abbiamo bisogno di uno 'spaesamento' per rimettere in moto la speranza nelle nostre aule, nei nostri caseggiati grigi, nei nostri cuori. Bravo Marco, congratulazioni e buon lavoro davvero. Un abbraccio Luisanna

gigino ha detto...

Finalmente leggo quello che avrei voluto leggere da anni....
Tanti saluti....
Menomale!
Gigino